Giovane ragazza con capelli rossi e occhiali verdi porge l'orecchio destro per sentire meglio Signore con capelli bianchi forma una conchiglia con la mano destra per aumentare la capacità di sentire

SENTIRE MEGLIO.
VIVERE MEGLIO.

Contattaci

L’ipoacusia - la perdita dell’udito

Conoscerla e riconoscerla

L’ipoacusia, ovvero la perdita dell’udito, più o meno marcata, solo raramente si manifesta all’improvviso.  In genere la riduzione della capacità uditiva va evolvendo lentamente e per un lungo periodo.

Per riconoscerla appena si manifesta, è importante conoscerne i sintomi: non sentite il campanello o qualche volta non capite alcune parole? Chi vi circonda dice che ascoltate radio e televisione a volume troppo alto? Una conversazione tra amici vi affatica? Questi sono tutti segnali di una riduzione del vostro udito.
Sentire bene non è una cosa scontata. Le nostre orecchie sono infatti un organo di senso estremamente complesso, delicato e costantemente sollecitato. Queste continue sollecitazioni, se troppo prolungate e “violente”, assieme ad altre cause quali fattori ereditari, infezioni, otosclerosi, abuso di farmaci, fumo o alcool, possono portare a vari tipi di riduzione ed eventualmente alla perdita dell’udito.

Le forme di ipoacusia

Sentire peggio però non significa necessariamente sentire “meno”: accade piuttosto che alla gamma dei suoni manchino alcune parti o che diventino un insieme indistinto, che i toni si confondano, che alcune frequenze non vengano più percepite e la provenienza dei suoni non sia più chiara. Per questo è importante eseguire periodicamente un controllo dell’udito con professionisti esperti, per chiarire il quadro sintomatologico e trovare le soluzioni e le tipologie di apparecchio acustico più adatte al proprio caso.

Perdita dei toni alti

Si tratta di una forma di deficit acustico molto diffuso. In realtà sentite bene, ma avete difficoltà a capire gli altri quando parlano. Percepite bene le frequenze più basse, come il rumore e i suoni di sottofondo, ma sentite male, o non sentite per nulla, suoni più alti come un campanello, lo squillo di un telefono cellulare o le voci acute dei bambini.
Siamo in grado di mostrarvi gli apparecchi acustici più piccoli disponibili per questa forma di ipoacusia!

Perdita auditiva da media a elevata

Quando si riesce ancora sentire una persona che parla normalmente ad una distanza di 1-4 metri, e non oltre, parliamo di una riduzione dell’udito da media a elevata. In questo caso la riduzione dell’udito si aggira tra il  40% e il 60%. Sentite più piano e in maniera più confusa. Le cause possono essere dovute a una continua esposizione a suoni troppo forti, a un lavoro in ambiente rumoroso, a malattia, incidente o ereditarietà.

Perdita auditiva di grado elevato

Quando si riesce a sentire una persona che parla normalmente solo a una distanza di 0,25 - 1 metri, la riduzione dell’udito è di grado elevato e corrisponde al 60%-80%. Sentite più piano, ma anche distorto, o percepite solo singoli spezzoni. In caso di deficit acustico ancora più grave si parla di perdita dell’udito o sordità.